Cerca

Video di Franco Bechis

Crosetto, il delitto della Bce di Draghi

25 Settembre 2017

1

C'è un delitto compiuto dalla Bce di Mario Draghi, ed è stato quello di togliere il cuore della sovranità degli Stati attraverso la gestione della moneta e della liquidità. Lo ha spiegato l'ex parlamentare Guido Crosetto, oggi presidente dell'Aied che riunisce le industrie dell'aerospaziale e della difesa italiana. Crosetto nel suo intervento ha spiegato come nessuno del board della Bce debba rispondere a uno Stato sovrano, eppure la tenuta di ogni Stato dipenda dalle scelte che quel board fa sulla liquidità. Un consesso dove nessuno è stato scelto dai popoli europei decide più di ogni altro il loro destino e perfino la loro stessa esistenza. "La Bce", ha ricordato Crosetto, "è quella che ha deciso di sostituire nel 2011 il premier italiano in carica, Silvio Berlusconi con una semplice lettera. Ed è sempre la Bce a decidere se va bene o no questo o quel ministro greco...".

di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zagor1970

    24 Settembre 2018 - 20:08

    Hanno creato un sistema dittatoriale e hanno molti servi in Italia che pagati con lo stipendio italiano fanno gli interessi dei poteri forti che vogliono rovinare l'europa dei popoli

    Report

    Rispondi

ultime news