Cerca

Colpisce ancora

Luigi Di Maio, altro congiuntivo-horror alla Camera: "Se non ci sarebbero state..."

14 Giugno 2018

5

Luigi Di Maio massacra l'italiano, parte 184mila. Per l'ultimo "capolavoro" il vicepremier sceglie un palco d'eccezione: l'aula della Camera, dove stava riferendo del problema dei morti sul lavoro. E così, il grillino, afferma: "Altrimenti i miracoli che hanno fatto con il made in Italy in tutto il mondo in questi anni non li avrebbero mai raggiunti se non ci sarebbero state varie situazioni come questa". In aula cala il gelo, si sentono risatine, qualcuno mugugna. Di Maio comprende e si corregge: "Se non ci fossero state, perdonatemi. È l'emozione. Perdonatemi". Ma la frittata è fatta.

Leggi anche: Di Maio, la frase sulla Tav: Salvini che dice?

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolo.papo

    15 Giugno 2018 - 18:06

    Se un ministro lo giudichiamo non in base alle opere ma alla forma espositiva vuol dire che ormai la politica è morta e sepolta e che noi siamo all ultima spiaggia.

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    14 Giugno 2018 - 15:03

    ....mentre.... con Renzi ... strafalcioni e palle in quantità !

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    14 Giugno 2018 - 15:03

    ....mentre.... con Renzi ... strafalcioni e palle in quantità !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news