Cerca

Il "superministro"

"Di Maio? Vedo che fa tante...". Capolavoro grillino; riesce a farsi sbertucciare anche da Carlo Calenda

5 Giugno 2018

0

"Nessun passaggio di consegne, vedo che fa molte dirette Facebook". Luigi Di Maio, neo-ministro del Lavoro, ha debuttato con un vertice con i rappresentanti sindacali dei riders. Non esattamente il tema centrale dello sviluppo italiano ma sicuramente un segnale mandato agli elettori e ai settori più "dimenticati" della società produttiva. Il suo predecessore Carlo Calenda allo Sviluppo Economico (che Di Maio ha riunito in un super-ministero con Lavoro e Welfare) usa però l'ironia per giudicare le prime mosse del grillino (anche vicepremier), che non ha messo in agenda alcun faccia a faccia per studiare i tanti dossier sul tavolo del Mise. Il collega Alfonso Bonafede, a differenza di Di Maio, ha deciso di confrontarsi con il predecessore alla Giustizia, il dem Andrea Orlando.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news