Cerca

Morti assiderati

Svizzera, strage di alpinisti italiani: "Tragica catena di errori", l'agghiacciante cronaca dell'Inferno

2 Maggio 2018

2

Una "tragica catena di errori" dietro la strage di alpinisti italiani in Svizzera. I cinque appassionati di montagna morti per assideramento a 500 metri dal rifugio di Cabane des Vignettes, bloccati da una tremenda bufera di neve a tremila metri d'altezza, non erano improvvisati. Erano ben equipaggiati, seguivano la stimatissima guida Marco Castiglioni, 59 anni. Eppure sono finiti in trappola, perché la montagna non perdona e in certe condizioni estreme la via di fuga è difficilissima. 

Tommaso Piccioli, sopravvissuto alla tragedia, rivela però dettagli drammatici: "Era una gita difficile non da fare in una giornata dove alle 10 sarebbe iniziato il brutto tempo non era neanche da pensarci", ha spiegato l'architetto milanese al Tg3 -. Ci siamo persi quattro o cinque volte. Ho portato avanti il gruppo io perché ero l'unico ad avere un gps funzionante fino a che siamo arrivati a un punto in cui non si poteva più procedere perché con quella visibilità non era possibile". Altro errore fatale: "È arrivata la notte e ci siamo fermati in una sella e anche quello è stato un errore perché non ci si ferma nelle selle quando c'è il vento. Devi fermarti in un punto riparato e scavare un buco". Purtroppo per loro quello era un punto roccioso, con poca neve, ed era impossibile ripararsi dal gelo. Qualcuno ha trovato un anfratto, vitale. E tutti sapevano che a 500 metri da loro, irraggiungibile, c'era la salvezza.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cldfdr

    02 Maggio 2018 - 15:03

    Ed imparare ad andare in montagna, quando? Stimatissima guida e ben equipaggiati...e morti per il freddo! La montagna non perdona gli imprudenti o presuntuosi!

    Report

    Rispondi

  • primulanonrossa

    primulanonrossa

    02 Maggio 2018 - 14:02

    ^°©°^ che alla base di questa tragedia ci poteva essere qualche imprudenza, l'ho pensato subito,anche se su tutti i giornali veniva presentato come una disgrazia assolutamente imprevedibile, della serie se succede un fatto analogo a gente di un certo livello in giù è una gravissima imprudenza che si poteva evitare , se a gente di un certo livello in su è una gravissima disgrazia, ineluttabile

    Report

    Rispondi

ultime news