Cerca

Chi vuol intendere...

Sergio Mattarella, il violentissimo attacco ai partiti nel discorso per il Primo maggio

1 Maggio 2018

1

Parla di lavoro, Sergio Mattarella, ma il riferimento è alla politica ed è piuttosto pesante. "Non mancano difficoltà nel nostro cammino - ha ammesso il presidente della Repubblica nel suo discorso al Quirinale per la festa del Primo maggio -, tuttavia dove c'è senso di un destino da condividere, dove si riesce ancora a distinguere il bene comune dai molteplici interessi di parte, il Paese può andare incontro con fiducia al proprio domani". Impossibile non intravedere un riferimento ai partiti e all'esito fallimentare delle consultazioni per la formazione di un governo. I retroscena del Colle descrivano non a caso un Capo dello Stato molto deluso dall'atteggiamento dei leader tenuto in questi due mesi trascorsi dalle elezioni.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovanni235

    01 Maggio 2018 - 20:08

    Cosa vuole questo presidente illegittimo eletto da un parlamento da lui stesso definito illegittimo?Dia le dimissioni e se ne torni in letargo.

    Report

    Rispondi

ultime news