Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Nazionale

Balotelli a Napoli, manata al cameraman

Le chiamano balotellate ma in questo caso si tratta, più che di colpi di testa, di colpi di mano. Quella con cui Mario Balotelli domenica pomeriggio, su Twitter, ha replicato a un titolo della Gazzetta dello Sport, che lo incoronava come "simbolo anti-camorra", alla vigilia della gara di Napoli tra Italia e Armenia. "Questo lo dite voi! Io vengo perché il calcio è bello e tutti devono giocarlo dove vogliono e poi c'è la partita!!!", ha twittato un evidentemente stizzito Supermario. Non esattamente un buon biglietto da visita per presentarsi in Campania, dove i messaggi e i personaggi anti-camorra sarebbero sempre salutari. Il nervosismo di Balotelli ha avuto poi un seguito con un altro colpo di mano, in serata, e questa volta non figurato. Arrivato alla stazione di Napoli Centrale insieme al ct Cesare Prandelli e al resto della Nazionale azzurra (che scenderà in campo al San Paolo domani sera), l'attaccante del Milan è stato investito dall'entusiasmo di decine di tifosi e curiosi. Nella ressa, una telecamera di Mediaset lo scortava da vicino. Troppo, forse: Balotelli, senza dire una parola, dopo qualche secondo di ripresa si è girato dando un paio di manate all'obiettivo. Roba da prova tv...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400