Cerca

L'esecuzione

Afghanistan, video choc: fucilata dal padre

1
Così morì Halima, accusata di adulterio e fucilata con esecuzione sommaria dal padre. In provincia di Badghis, Afghanistan, dopo la lettura di un foglio con le accuse (tra cui quella di "non far piovere") il padre della bambina la allontana dalla folla e con un colpo di pistola le toglie la vita. Il marito era in Iran e lei ha trascorso qualche giorno con un altro uomo, senza prove che avesse consumato un adulterio. Ma non importa per la legge afghana, Halima è colpevole: "È anche per colpa sua e del suo comportamento immorale che nella regione non «piove da tempo", aveva spiegato un mullah alla folla accorsa per assistere all'esecuzione della giovane.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabriziobiancalani

    24 Luglio 2014 - 04:04

    Hanno ragione gli israeliani a dire che i mussulmani sono tutti idioti

    Report

    Rispondi

ultime news