Cerca

Subiaco

Macabra scoperta: cadavere murato in casa

0
Era avvolto nel cellophane e chiuso con il nastro adesivo, come una mummia, il corpo dell'anziano, un tipografo del Vaticano, ritrovato murato in un'abitazione di Subiaco. L'uomo, Domenico Di Tullio, di 83 anni, che viveva solo con il figlio nella casa dove è stata fatta la macabra scoperta, continuava ad avere la residenza in zona stazione San Pietro a Roma. I carabinieri hanno ritrovato il corpo nell'ambito di un'operazione antidroga nel comune in provincia di Roma, in contrada La Maina. Fermato il figlio Giampiero (44 anni), un tossicodipendente, accusato di occultamento di cadavere: ha raccontato ai militari che il padre è morto nell'agosto 2011. Dai primi accertamenti sembra che il quarantaquattrenne abbia continuato a riscuote la pensione del padre. Fino a 4-5 anni fa i due avevano abitato a Roma, in zona Vaticano, poi si erano trasferiti a Subiaco, un comune alle porte della Capitale. In queste ore i carabinieri stanno ascoltando due fratelli del 44/enne, che da tempo non avevano più rapporti con il padre ed il fratello. Sarà ora l'autopsia a chiarire l'epoca della morte e se l'anziano è deceduto per un normale malore o presenta segni di violenza.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news