Cerca

Reggio Calabria

Assenteismo, arestati 17 dipendenti comunali

0
A Reggio Calabria una truffa ai danni degli uffici comunali ha portato ad una super inchiesta, denominata beffardamente " Torno subito", che ha coinvolto oltre 95 persone. I finanzieri hanno infatti eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del tribunale reggino, per 17 impiegati che attraverso un collaudato metodo basato sullo "reciprocità di favori" e continui scambi di badge personali si assentavano a proprio piacimento dalla sede lavorativa. Su un orario giornaliero previsto di sei ore, ciascun dipendente riusciva a lavorarne ( o almeno ad essere presente all'interno dell'ufficio) effettivamente circa la metà.  L'accusa che adesso pende sulle loro teste è quella di assenteismo e dovranno quindi rispondere alle accuse di truffa ai danni del Comune di reggio Calabria. Tutti i diciassette lavoratori "beccati" si trovano adesso agli arresti domiciliari e altri 78 dipendenti sono stati denunciati. Di questi, 42 saranno interrogati dal gip per l'eventuale applicazione della misura cautelare personale interdittiva della sospensione dai pubblici uffici. 
 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news