Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

In pieno centro

Lo butta a terra, poi si avventa per il Rolex: turista rapinato a Napoli / Video

Ha rapinato un turista russo, portandogli via il rolex. L’uomo, G.M., 36enne del centro storico già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per rapina e lesioni personali e trasferito nella casa circondariale di Poggioreale. La vittima della rapina, un turista russo 68enne, stava passeggiando insieme alla moglie quando su via Pignasecca, nel centro storico di Napoli, è stato aggredito dall’uomo.
Il turista ha istintivamente reagito ma il rapinatore lo ha spinto a terra riuscendo a sottrargli l’orologio. Subito dopo il rapinatore è
fuggito. I carabinieri della compagnia Napoli Centro, al termine di veloci indagini, sono riusciti a identificare il rapinatore grazie
alla visione di filmati presi dai sistemi di videosorveglianza

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    07 Agosto 2016 - 16:04

    chiaramente la colpa è del turista che va in giro con un Rolex a Napoli, trattasi di un provocatore che ha istigato un napoletano a sottrargli l orologio; infatti il povero napoletano è finito in carcere allontanato dall affetto dei suoi cari; meno male che la giustizia italica tiene conto delle provocazioni pertanto sarà presto rimesso in libertà

    Report

    Rispondi

  • pastello

    06 Agosto 2016 - 13:01

    Ottimo video per incrementare il turismo.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    06 Agosto 2016 - 12:12

    sono sempre loro, gli italiani, fateci caso, ogni giorno qualche italiano commette reato, è gli altri guardano, popolo di ladri, assassini e stupratori

    Report

    Rispondi

  • COUNSELOR

    06 Agosto 2016 - 12:12

    Sarà presto scarcerato perchè deve tornare al suo lavoro.

    Report

    Rispondi

    • Domenico69

      Domenico69

      08 Agosto 2016 - 07:07

      Napoli si riconosce sempre Se eruttasse il Vesuvio ...

      Report

      Rispondi