Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Dramma sportivo

Il Livorno retrocede per questa papera: il portiere disperato, poi i tifosi lo picchiano

Il dramma sportivo del Livorno finisce in ospedale. Venerdì sera gli amaranto pareggiano 2-2 lo "spareggio" con il Lanciano e retrocedono in Lega Pro dopo 14 anni. Il grande protagonista negativo è il portiere Carlo Pinsoglio, che al 39' sbaglia una facile uscita alta permettendo a Turchi di segnare il definitivo e decisivo secondo gol degli abruzzesi. Il 26enne scuola Juventus è disperato, si prende a schiaffi, arriva quasi alle lacrime. Non abbastanza però per i tifosi livornesi, che a fine gara furiosi trattengono prima "in ostaggio" la squadra, ritardandone l'uscita dallo stadio, e poi prendono di mira soprattutto lui, il "colpevole". Arrivati a Tirrenia, i giocatori trovano ad attenderli un gruppo di ultrà e uno di loro colpisce con un pugno Pinsoglio mentre il portiere sta salendo sulla propria auto. Per lui tre giorni di prognosi e dolore che si aggiunge a dolore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • babbone

    21 Maggio 2016 - 19:07

    ora aspettiamo il mare.

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    21 Maggio 2016 - 18:06

    Livorno è proprio una città sfortunata, oltre la seri B il loro sindaco del M5s super indagato quello di prima del Pd idem, sveglia il rosso non va più di moda............ Vi suggerisco il verde..........

    Report

    Rispondi