Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Paternò

Ancora un inchino davanti al boss mafioso. Suonano il Padrino alla processione

Un altro inchino davanti alla casa di un boss durante una processione. È accaduto durante una processione a Paternò, in provincia di Catania. Si stava onorando la patrona, Santa Barbara, quando due cerei, portati a spalla da alcuni portantini, si sono fermati davanti alla casa della famiglia di un pluripregiudicato degli Assinnata, vicini alla cosca Santapaola. Ad accogliere la vara c'era il figlio del detenuto, che in questo momento si trova in carcere per associazione a delinquere di stampo mafioso. 

I fatti -  L'episodio che è stato ripreso in un video e pubblicato su Facebook mostra l'intera scena. La processione si è fermata ed è stata intonata la musica del Padrino. Il comando provinciale dei carabinieri ha segnalato l'episodio e i due "cerei" sono stati fermati. Il Questore di Catania Marcello Cardona, ha definito l’episodio "una chiara manifestazione della forza intimidatrice, tipica del potere mafioso", in questo caso del clan Santapaola e ha vietato la loro partecipazione allo svolgimento delle manifestazioni religiose fino a sabato 12 dicembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    04 Dicembre 2015 - 14:02

    Dopo tutti i magistrati antimafia che abbiamo e che abbiamo avuto ,pure il verbo governatore della Puglia era un antimafia , la Mafia e le altre sono più fiorenti che mai . Che C.... volete che sia l'Italia se non uno stato ladro e mafioso.

    Report

    Rispondi

  • lepanto1571

    04 Dicembre 2015 - 12:12

    In Sicilia, grazie ad uno stato imbelle, o sei mafioso o sei vittima della mafia. Terzium non datur!

    Report

    Rispondi

  • bettym

    04 Dicembre 2015 - 11:11

    sempre la stessa storia...anche la Chiesa vieta la comunione ai divorziati (quindi una scomunica..e non sono qui per giudicare nessuno, io le regole, che piacciano o meno, le rispetto..) mentre permette che immagini sacre, facciano l'inchino ai mafiosi...ma perchè i portantini della Santa, non vengono scomunicati?? perché non vietate la comunione pure a loro?????????invece di proteggerli!!!

    Report

    Rispondi

  • bettym

    04 Dicembre 2015 - 11:11

    sempre la stessa storia...anche la Chiesa vieta la comunione ai divorziati (quindi una scomunica..e non sono qui per giudicare nessuno, io le regole, che piacciano o meno, le rispetto..) mentre permette che immagini sacre, facciano l'inchino ai mafiosi...ma perchè i portantini della Santa, non vengono scomunicati?? perché non vietate la comunione pure a loro?????????invece di proteggerli!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti