Cerca

Finita l'odissea per 67 migranti, sono sbarcati dalla Diciotti

Dopo ore di attesa il via libera nella serata di ieri a Trapani

13 Luglio 2018

0

Trapani (askanews) - Si è concluso giovedì sera, dopo lunghe ore sotto il sole, lo sbarco dei migranti a bordo della nave Diciotti a Trapani. Dopo una lunga attesa, sono scesi in 40 minuti tutti i 67 migranti, anche i due indagati. Ci sono tre donne, una delle quali ha una ferita a un piede. La sua condizione è sotto valutazione medica e potrebbe essere ricoverata in ospedale, assieme al bambino che è con lei. Gli altri saranno condotti nel Cie di contrada Milo.

Sull'imbarcazione erano presenti anche due minorenni non accompagnati, un pakistano di 16 anni e un egiziano di 17. Il numero maggiormente numeroso è rappresentato da migranti provenienti dal Pakistan che sono 23. Sono 12 quelli che arrivano dal Sudan, 10 dalla Libia, sette dalla Palestina, 4 ciascuno da Marocco e Algeria, due dall'Egitto, e uno ciascuno da Ciad, Nepal, Yemen, Ghana e Bangladesh.

Al porto di Trapani, presenti molti operatori umanitari per la prima assistenza ai migranti. "Non hanno paura", ha raccontato Ibrahim Sharif, di Intersos: "Erano solo preoccupati perchè loro sanno che torneranno indietro".

I primi a scendere nel porto di Trapani sono stati i due migranti indagati in stato di libertà dalla Procura per violenza privata continuata ed aggravata in danno del comandante e dell'equipaggio del rimorchiatore Vos Thalassa. Sono il sudanese Ibrahim Bushara e il ganese Hamid Ibrahim. Entrambi erano scortati dalla polizia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news