Cerca

Shenzhen città del design: possiamo imparare molto da Milano

Il sindaco della metropoli cinese sigla accordi con Comune

14 Giugno 2018

0

Milano (askanews) - Una metropoli di 15 milioni di abitanti, nella top 20 delle città più innovative del pianeta, dove viene depositato il più alto numero di brevetti della Cina, zona economica speciale dal 1978: Shenzhen si allea con Milano per diventare un punto di riferimento nel campo del design. Alla Triennale si è tenuto il seminario di presentazione promosso dal governo municipale e organizzato dal Promotion office di Shenzhen città del design, che cura e promuove il brand, con professionisti e rappresentanti di associazioni, università e industrie italiane del settore: ad aprire i lavori il presidente della Fondazione La Triennale Stefano Boeri, poi l'assessore Cristina Tajani in rappresentanza del Comune, con cui la città cinese ha siglato un accordo, alla presenza del sindaco Wang Weizhong.

Ting Xu è segretario generale Shenzhen City of Design Promotion office: "Siamo partner strategici, abbiamo siglato un importante accordo da cui parte una cooperazione forte soprattutto nell'industria creativa e del design".

Nel 2017 il settore creativo a Shenzhen ha generato un valore aggiunto di 30 miliardi di euro pari al 10% del Pil della città, di cui il 4,13% è investito in ricerca e sviluppo. L'obiettivo, a quanto ha dichiarato il sindaco, è costruire 30 centri di design industriale e a livello provinciale e nazionale e 100 a livello cittadino e 5 servizi pubblici entro il 2020. "Milano è capitale mondiale del design, noi vogliamo imparare dal Salone del mobile, dalla Design week e dalla Triennale. Nel prossimo futuro sono in vista collaborazioni con Istituto Marangoni e Politecnico di Milano per formare la nostra città in termini professionali".

Shenzhen, città creativa per il design Unesco nel 2008, punta a trasformarsi da centro manifatturiero ad hub di innovazione e creatività. A dicembre 2017 è stato inaugurato il primo museo cinese per il design, il Design society, e da aprile si organizza ogni anno la Design Week. Il Shenzhen global design Award dà un premio di 200mila dollari e visibilità internazionale ai designer che si distinguono per creatività, visione, lungimiranza e capacità di contaminazione. "È la finestra delle politiche di riforme e apertura della Cina, quindi ha molte responsabilità nell'esplorare le diverse vie per assicurare un futuro sostebnibile all'intero Paese".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news