Cerca

Sanità, Brunetta: SSN in crisi, puntare su welfare aziendale

Il senatore di Forza Italia a Welfare Day: liberare risorse

6 Giugno 2018

0

Roma, (askanews) - "La sanità pubblica universalistica è in crisi, quella privata deve ancora trovare la propria strada e il risultato è disuguaglianza, rancore, rabbia, perchè gli italiani sono costretti a pagare due volte, per la sanità pubblica con i contributi obbligatori e di tasca propria per integrare e rispondere alle loro esigenze e bisogni. Questo non può andare".

Lo ha evidenziato, in occasione del Welfare Day 2018 e della presentazione dell VIII Rapporto CENSIS - RBM Assicurazione Salute sulla Sanità Pubblica, Privata e Intermediata, il senatore di Forza Italia Renato Brunetta.

"A questo punto - ha detto Brunetta - occorre puntare molto di più sul welfare aziendale, legato alla propria azienda, ai propri piani mirati di assicurazione legati alla propria posizione lavorativa, e puntare molto alle forme di altruismo che sono legate al dono, alle charities, quindi agli investimenti individuali per il benessere collettivo. Tornando alle origini del welfare, vale a dire, welfare caritatevole ma nel senso moderno del termine. Cioè fatto di investimenti privati non per fini egoistici ma per il benessere collettivo".

Per Brunetta "di tutto questo se ne parla poco, la cosa che il politico può fare è liberare risorse dalle forme di tassazione, quindi flat tax, semplificazione fiscale, semplificazione contributiva. E lasciamo libertà ai cittadini dopo aver assicurato ovviamente uno zoccolo universalistico proprio per garantire il benessere sanitario a tutti, come quello pensionistico. Ma per il resto torniamo alla persona".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news