Cerca

La batteria liquida verde di Bettery vince Next Energy 2018

Call for ideas promossa da Terna, Fond. Cariplo e Cariplo Factory

29 Maggio 2018

0

Milano, (askanews) - Portare sul mercato Nessox, una batteria liquida ecosostenibile frutto di 9 anni di ricerca: è il progetto di Bettery, il vincitore della seconda edizione di Next Energy, promossa da Terna, Fondazione Cariplo e Cariplo Factory per individuare i nuovi talenti dell'energia in Italia. La giuria, presieduta da Catia Bastioli, presidente di Terna, ha premiato con un voucher di 50.000 euro in servizi il migliore progetto innovativo tra i 10 selezionati all'interno della Call for Ideas, proposti da altrettanti team di innovatori. "Da un lato siamo un grande player e non solo siamo un facilitatore della transizione ad un sistema energetico sostenibile e interconnesso - ha detto Catia Bastioli, presidente di Terna - dall'altro c'è bisogno di tantissima innovazione quindi ci poniamo come un prosumer dell'innovazione, produciamo e assorbiamo innovazione continua".

Bettery propone una batteria liquida litio-ossigeno a flusso con la più elevata energia e durata mai riportata finora, che permette una ricarica immediata sostituendo il liquido scarico come in un rifornimento di carburante, ha un costo del 30% più basso del mercato e una densità di energia 5 volte maggiore. "Il supporto di Cariplo Factory e di Polihub, acceleratore del Politecnico di Milano, ci ha permesso di crescere molto dal punto di vista della definizione del business plan e business model - ha spiegato Francesca De Giorgio, Co founder e presidente di Bettery - e abbiamo raggiunto degli importanti avanzamenti tecnologici".

Il mercato globale delle batterie è stimato in 65 miliardi di dollari, con una previsione di 200 per il 2020. "Il mercato target a breve termine - ha aggiunto De Giorgio - è quello dei sistemi di accumulo da fonti di energia rinnovabile, fotovoltaico o eolico, e a lungo termine puntiamo ad aggredire quello della mobilità elettrica".

Il team di innovatori ha beneficiato di un percorso di empowerment imprenditoriale e di accelerazione di 3 mesi, curato da Cariplo Factory attraverso una rete che comprende Polihub, Fondazione Filarete, Digital Magics, Impact Hub, dPixel, LUISS EnLabs, Consorzio Arca. Il progetto vincitore è stato accelerato con criteri di prossimità e specialità dalla struttura più adeguata alla sua innovazione tecnologica. "Tra di noi parliamo di innovazione a Km 0. Non necessariamente una startup di Palermo deve venire a Milano a fare cose che potrebbero essere realizzare sul territorio. Questo rafforza molto l'impianto e lo rende più capillare - ha sottolineato Carlo Mango,ceo di Cariplo Factory - L'innovazione che parte dalle realtà del territorio e scala è quella che ci interessa di più".

Oltre alla Call for Ideas la seconda edizione di Next Energy ha visto la Call for Talents, a cui si sono candidati circa 100 neolaureati con meno di 28 anni, di cui 10 hanno avuto accesso a uno stage di 6 mesi in Terna, e la novità della Call for Growth. "Riguarda progetti che hanno una loro maturità, capacità di inserimento, di apprezzamento e di cattura del posizionamento nella supply chain più veloce ed efficace", ha osservato Luigi Michi, responsabile strategie e sviluppo di Terna Hanno partecipato 80 team di startup già sul mercato: 5 hanno iniziato un percorso di collaborazione con Terna per definire un progetto pilota.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news