Cerca

Roma, un giro di prostituzione in centri massaggi: 5 arresti

Sfruttamento di ragazze italiane e dell'Est Europa, anche sposate

16 Maggio 2018

0

Roma, (askanews) - Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Con le accuse di aver trasformato delle abitazioni di Pomezia e Roma, pubblicizzate come centri massaggi, in luoghi in cui veniva svolta attività di prostituzione da parte di giovani donne italiane e dell'Est Europa, anche sposate, i carabinieri della compagnia di Pomezia hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 persone, quattro uomini e una donna.

I clienti dei centri infatti, oltre ai massaggi, potevano richiedere che venissero eseguite dalle donne anche prestazioni sessuali.

L'attività investigativa è partita dopo la denuncia di una ragazza che aveva risposto a un'offerta di lavoro online come "segretaria". Arrivata all'appuntamento con i gestori dei centri massaggi, aveva scoperto che in realtà sarebbe stata assunta per eseguire delle prestazioni sessuali.

L'indagine ha permesso di dimostrare l'attività di sfruttamento della prostituzione per i gestori dei centri, due uomini di 42 e 32 anni, entrambi residenti a Pomezia, che si sarebbero fatti consegnare dalle giovani donne il 60% di quello che guadagnavano. Gli altri tre arrestati, due uomini di 50 e 65 anni e una donna di 41, avrebbero favorito l'attività di prostituzione delle ragazze, portando nelle abitazioni quello di cui avevano bisogno e gestendone appuntamenti e contabilità.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news