Cerca

Gentiloni: l'Italia non è un Paese neutrale ma alleato degli Usa

"Nessuna stagione sovranista può far tramontare nostri valori"

17 Aprile 2018

0

Roma (askanews) - Deve essere chiaro che "l'Italia non è un Paese neutrale, un Paese che sceglie di volta in volta con chi schierarsi, tra l'alleanza atlantica e la Russia". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, parlando alla Camera.

"L'Italia è un coerente alleato degli Stati uniti da molti decenni - non di questa o quella amministrazione americana, ma degli Stati Uniti: l'Italia è sempre stata da questa parte. È una scelta di campo, è la nostra scelta di campo".

Frase che viene salutata con un applauso dell'Aula. Ha insistito Gentiloni: "Non c'è in gioco solo la difesa del nostro Paese, ci sono in gioco i valori di libertà, democrazia, i diritti, il libero commercio e nessuna stagione sovranista può portare al tramonto dell'Occidente e dei suoi valori".

Il premier ha poi chiarito: "Scelta di campo ovviamente non vuol dire rinuncia all'autonomia e al perseguimento dei nostri interessi nazionali. Si può essere coerentemente nell'Alleanza atlantica e contemporaneamente si possono marcare differenze, marcare gli interessi nazionalità. È così che abbiamo agito anche in quest'ultima crisi, italiani, tedeschi, tanti altri Paesi: non considerando l'idea di partecipare attivamente alle operazioni ma non facendo mancare il nostro sostegno ai nostri alleati".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news