Cerca

Immigrazione clandestina tra Tunisia e Sicilia: 13 fermi

Smantellata banda internazionale. Sospetti legami con jihadisti

10 Aprile 2018

0

Palermo (askanews) - Tredici persone fermate per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e contrabbando di tabacchi. La Direzione Distrettuale Antimafia, la Guardia di finanza di Palermo e della Compagnia di Marsala hanno smantellato una banda criminale che operava prevalentemente mediante trasporti veloci dalla Tunisia alle coste siciliane.

Il traffico, che poteva fruttare complessivamente tra i 30.000 e i 70.000 euro a viaggio, aveva comportato la creazione di una efficiente rete organizzativa, che contava su elementi tunisini, italiani e marocchini. I quali si occupavano di fornire ai migranti un vero e proprio servizio "shuttle". Il gruppo si occupava anche della ricezione e stoccaggio delle sigarette di contrabbando.

Nelle fila dell'organizzazione, inoltre, scrivono gli inquirenti, c'erano anche "soggetti con orientamenti tipici dell'islamismo radicale di natura jihadista.

Uno dei protagonisti del traffico è sospettato di essere vicino ad ambienti terroristici. Nelle intercettazioni si parla di un suo viaggio in Francia senza ritorno e di azioni pericolose.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news