Cerca

Mafia, estorsioni e frodi fiscali: 7 arresti a Palermo

Operazione "Gioielli di famiglia", colpito Pietro Formoso

9 Aprile 2018

0

Roma, (askanews) - E' di sette arresti il bilancio dell'operazione "Gioielli di famiglia" condotta dai finanzieri di Palermo e dai carabinieri di Palermo e Bagheria. L'accusa è di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata, delitti contro la pubblica amministrazione e reiterate condotte di frode fiscale.

Nel mirino delle indagini è finito Pietro Formoso, fratello di Giovanni e Tommaso, entrambi condannati all'ergastolo per aver partecipato alla "stagione stragista" di Cosa Nostra del 1993. Personaggio di elevato calibro criminale, già vittima di sentenze di condanna irrevocabili per reati non di mafia (associazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti nel ruolo di promotore e capo), per le quali si trova tuttora detenuto.

Una maxi-operazione che ha visto impegnati 100 militari tra carabinieri e finanzieri.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news