Cerca

Consultazioni, Grasso: no con il centrodestra, sì con M5S

Se affrontano nel modo giusto i temi per noi essenziali

4 Aprile 2018

0

Roma, (askanews) - "Abbiamo manifestato la disponibilità con senso di responsabilità ad aprire dialoghi con quelle forze che in via prioritaria possano avere nel loro programma i temi che sono per noi essenziali, come Liberi e Uguali. E cioè i temi per poter realizzare un piano di investimenti per il lavoro e l'occupazione, il tema dei diritti dei lavoratori, il tema del rafforzamento del welfare e del sistema sanitario nazionale e quelli che sono gli altri temi per noi molto importanti: diritto allo studio, scuola e ambiente. Queste sono delle condizioni essenziali per poter iniziare un dialogo. Il nostro dialogo è assolutamente escluso per una divisione, sia nei programmi che in una posizione politica, con il centrodestra. Questa è una condizione essenziale. Manifestiamo l'auspicio che si possa al più presto creare un dialogo con forze riformiste e progressiste per responsabilmente cercare di dare un governo a questo paese". Così il leader di Liberi e Uguali, Pietro Grasso, al termine delle consultazioni al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la formazione del nuovo governo".

Alla domanda di una cronista politica che chiede "e sui temi, i 5 Stelle sono di destra o di sinistra?" Grasso risponde "Se il Movimento Cinque Stelle affronta quei temi indicati, certamente non può che avere il nostro sostegno perché sono i nostri temi".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news