Cerca

Caso ex spia avvelenata, Londra: processeremo i responsabili

La ministra della Giustizia Rudd: lasciamo lavorare la polizia

8 Marzo 2018

0

Roma, (askanews) - La ministra britannica dell'Interno Amber Rudd ha dichiarato che sarà fatto il possibile affinché i responsabili del tentato omicidio contro l'ex agente segreto russo Serguei Skripal e sua figlia Yulia "siano portati davanti alla giustizia".

"Siamo impegnati a fare tutto il possibile per portare davanti alla giustizia i responsabili chiunque siano e ovunque si trovino", ha affermato la ministra Rudd di fronte ai deputati britannici.

"L'uso di un agente neurotossico sul suolo britannico è un atto imprudente e sfrontato. È un tentato omicidio nel modo più crudele e pubblico. La gente ha ragione a voler sapere chi deve renderne conto, ma se vogliamo essere rigorosi in questa inchiesta, dobbiamo evitare le speculazioni e permettere alla polizia di portare avanti l'inchiesta".

Skripal, 66 anni, e la figlia Youlia, 33 anni, sono stati trovati domenica 4 marzo in uno stato di incoscienza, senza danni visibili, su una panchina in un centro commerciale a Salisbury, nell'Inghilterra meridionale. Da allora sono ricoverati in ospedale in condizioni critiche.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news