Cerca

Al castello di Fontainebleau riapre il Museo Napoleone

Pezzi rari per i turisti affascinati dall'imperatore

3 Marzo 2018

0

Parigi, (askanews) - Riapre il Museo Napoleone al castello di Fontainebleau, la reggia alle porte di Parigi che era dimora reale prediletta prima che Luigi XIV costruisse Versailles; ma Fontainebleau fu anche il palazzo preferito da Bonaparte. Fra mobili, porcellane e cimeli, la collezione è fortemente orientata ai turisti asiatici, con cartelli esplicativi tradotti anche in cinese.

Per il presidente del Castello di Fontainebleau, Jean Francois Hébert, "A Fontainebleau troviamo in questo museo oggetti della vita quotidiana ed intima dell'imperatore che ci raccontano la magnificenza del suo regno, delle decorazioni che ha voluto e del Primo Impero, quando le arti decorative raggiungono l'acme; pensate alle porcellane di Sèvres, all'oreficeria, ai mobili. Ma questi sono anche gli appartamenti dove l'imperatore viveva".

E per il curatore del Museo, Christopeh Beyeler: "Questo dimostra l'amore che Napoleone aveva per questo luogo di cui diceva "Fontainebleau è la dimora dei secoli, la vera dimora dei re".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news