Cerca

Esponente FN aggredito a Palermo: fermate due persone

Renzi a Palermo solidarietà alla vittima ma abbassare i toni

22 Febbraio 2018

0

Palermo (askanews) - Due persone di 26 e 28 anni sono state fermate dalla Digos di Palermo nell'ambito delle indagini sulla aggressione del segretario provinciale di Forza Nuova, Massimiliano Ursino.

Determinanti si sono rivelate le testimonianze acquisite sul luogo dell'aggressione e la visione delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza della zona, nonché la profonda conoscenza degli ambienti d'area cittadina da parte della Digos.

Per i due l'accusa è di tentato omicidio. Le indagini hanno anche portato alla denuncia di altri quattro giovani palermitani.

Un messaggio di solidarietà a Massimiliano Ursino è arrivato da Matteo Renzi

"Da qui, da Palermo vorrei esprimere all'esponente di Forza Nuova aggredito la mia solidarietà, così come la solidarietà va ai rappresentati di Potere al Popolo aggrediti a Perugia. Diamoci tutti una regolata, smettiamo di usare toni troppo alti".

Sulle due aggressioni ha parlato anche il ministro Minniti: non c'è emergenza ma con i violenti serve tolleranza zero.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news