Cerca

M5s, Mantero: rinuncia al seggio si può fare, in Corte d'Appello

"Chi sbaglia da noi viene messo fuori"

16 Febbraio 2018

0

Roma, (askanews) - "Noi non abbiamo nessun indagato nelle liste, le nostre erano restituzioni volontarie e le persone che ci avevano nascosto di essere iscritte alla massoneria abbiamo immediatamente detto che saranno escluse. Altri partiti hanno indagati per traffico di rifiuti e i loro capi politici non dicono nulla. C'è una differenza di approccio: chi sbaglia da noi viene messo fuori". Lo ha detto il capogruppo M5s alla Camera, Matteo Mantero, candidato in Liguria, ad askanews.

"Stiamo facendo firmare - ha aggiunto - un impegno a rinunciare alla candidatura, approfondiremo le modalità con cui si potrà rinunciare: a quanto pare c'è la poossibilità davanti alla corte d'appello di rinunciare al proprio incarico dopo le votazioni. Dovrebbe passare al loro posto il candidato supplente presente in lista, speriamo sia così ma questa eventualità andrà approfondita dopo il 4 marzo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news