Cerca

Strage Florida, Trump: "All'odio rispondete con l'amore"

Non cita le armi, ma parla dei problemi mentali del killer

15 Febbraio 2018

0

Washington, (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha reso omaggio alle vittime della strage compiuta da un ex studente 19enne in una scuola di Parkland, in Florida. Nel suo intervento il leader statunitense non ha mai citato la parola "arma da fuoco", ma ha parlato dei problemi mentali del killer Nikolas Cruz.

"Ieri una scuola piena di bambini innocenti e professori devoti è divenuta teatro di una violenza terribile, di odio e male", ha esordito.

"Voglio parlare direttamente ai ragazzi d'America, in particolare a quelli che si sentono persi, soli, confusi o anche impauriti. Voglio che sappiate che non siete mai soli e non lo sarete mai", ha proseguito.

"Se avete bisogno d'aiuto, rivolgetevi a un insegnante, a un famigliare, a un agente di polizia locale o a un responsabile religioso. Rispondete all'odio con l'amore, rispondete alla crudeltà con la gentilezza", ha sottolineato.

"Lavoreremo con le autorità dello Stato e locali per mettere al sicuro le nostre scuole e a gestire la difficile questione della salute mentale", ha concluso.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news