Cerca

I ritratti ufficiali di Barack e Michelle Obama a Washington

Alla National Portrait Gallery, realizzati da afroamericani

13 Febbraio 2018

0

Roma, (askanews) - Svelati i ritratti ufficiali di Barack Obama e di Michelle alla National Portrait Gallery dello Smithsonian a Washington. Quello dell'ex predisente Usa entra di diritto nella "Stanza dei presidenti" americani, un rito di passaggio obbligato per gli ex inquilini della Casa Bianca.

Il quadro dell'ex presidente, ritratto seduto su una sedia in mezzo a un cespuglio con foglie e fiori, tra cui il crisantemo, fiore ufficiale della sua città, Chicago, il gelsomino, per ricordare dove ha passato la sua giovinezza, le Hawaii, e il giglio blu, tipico del Kenya, patria di suo padre, è stato realizzato da Kehinde Wiley, mentre quello della ex first lady, con abito bianco e nero, seduta davanti a uno sfondo celeste, da Amy Sherald. I due pittori, entrambi afroamericani, li hanno svelati insieme ai coniugi Obama in una cerimonia a cui hanno preso parte ospiti illustri come l'attore Tom Hanks e il regista Steven Spielberg

"Penso a tutti i giovani, in particolare ai ragazzi e alle ragazze di colore che verranno qui e guarderanno con ammirazione

il ritratto di qualcuno che gli assomiglia appeso alle pareti di questa grande istituzione americana" ha detto Michelle.

"E io so bene l'impatto che questo avrà sulla loro vita, perché io sono stata una di quelle ragazze e se penso alle generazione future e alle passate allora dico Wow.... Che incredibile viaggio abbiamo fatto insieme in questo Paese".

E Barack, da gentleman, riferendosi all'autrice del ritratto della moglie ha aggiunto:

"Amy voglio ringraziarti di cuore, sei riuscita a catturare in modo spettacolare la grazia, la bellezza, l'intelligenza, il fascino e il calore della donna che amo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news