Cerca

Sanremo, Meta-Moro: Baglioni non sapeva della citazione

Si sono posti il problema ma rientrava nel regolamento

8 Febbraio 2018

0

Milano, (askanews) - Il direttore artistico Claudio Baglioni e la commissione che selezionava le canzoni di Sanremo non sapevano che il ritornello di "Non mi avete fatto niente", brano in gara al centro delle polemiche di questi giorni per una presunta accusa di plagio, era tratto da una canzone già esistente firmata dallo stesso autore Andrea Febo: lo hanno confermato Ermal Meta e Fabrizio Moro in conferenza stampa all'Ariston. "No - hanno risposto in coro - abbiamo solo fatto ascoltare la canzone a Claudio, lui ci ha invitati e siamo stati immensamente felici, gli abbiamo fatto ascoltare il pezzo e poi siamo andati in studio a lavorare, del resto si sono occupati altri" ha aggiunto Meta. "Ci siamo posti il problema, sarebbe una bugia dire il contrario - ha chiarito Moro - però i nostri legali e management ci hanno assicurato che tutto rientrava nel regolamento del festival"

I due artisti hanno ribadito che rifarebbero tutto anche alla luce di quello che è successo. "Avemmo potuto fare altre cento canzoni, anche una nota diversa ci avverrebbe salvato - hanno detto - però se cambi alcune cose snaturi il senso di quello che stai dicendo". Volevano proprio quella frase, ha aggiunto Meta, "perché non era una frase rubata, questo autore è fra di noi anche se non è qui fisicamente, era lì in mezzo a noi, perché ci saremmo dovuti mettere il problema di cambiare il ritornello? Poi non pensavamo di presentarci a Sanremo, volevamo che fosse la fotografia di un'epoca".

A chi poi ha chiesto se conoscessero il regolamento sul vincolo delle canzoni inedite hanno detto "totalmente inedite non è quello che dice il regolamento, e non lo facciamo noi" ha aggiunto Meta.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news