Cerca

Rugby, al via il Sei Nazioni. Il ct azzurro: "Voglio vincere"

L'Italia presenta una squadra tutta giovane

2 Febbraio 2018

0

Roma, (askanews) - Alla vigilia del Sei Nazioni di Rugby che si apre sabato 3 febbraio, parla l'allenatore azzurro, Conor O'Shea. "Voglio vincere", dice il ct, che presenta una "giovane Italia" che esordisce allo Stadio Olimpico domenica 4 febbraio davanti a 50mila persone.

Quindici partite in 5 fine settimana, un mese e mezzo di sfide. "Faremo del nostro meglio, e se anche l'Inghilterra, l'Irlanda e la Francia faranno del loro meglio, vinceranno. Ma il nostro obiettivo - dice il ct azzurro - è di giocare al nostro meglio, e questo avviene se attacchiamo, e poi vedremo. Perché lo sport è sport, è 15 contro 15 e le cose cambiano durante un match, le energie cambiano velocemente e abbiamo una buona squadra".

"Voglio vincere - aggiunge O'Shea - voglio troppo vincere per i nostri tifosi, sono una persona molto competitiva, anche Sergio (Parisse, ndr, il capitano azzurro) lo è, e tutti i giocatori lo sono".

"Lo facciamo per il rugby italiano e confido nel Sei Nazioni. Sì, noi osserviamo Sergio, Ali, Leo Ghiraldini, ma la gente vede anche altri giocatori come Giovanni Licata, Matteo Minozzi e Renato Giammarioli, e ci sono dei giocatori giovani che dicono "wow, finalmente questa volta c'è qualcosa di diverso".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news