Cerca

Trump incontra Netanyahu: l'ambasciata Usa sarà a Gerusalemme

Le immagini senza commento

25 Gennaio 2018

0

Davos (askanews) - "Tra Stati Uniti e Israele non ci sono mai state relazioni così forti". Lo ha detto il presidente americano, Donald Trump, nel corso del suo incontro con il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, a margine del World Economic Forum di Davos, in Svizzera.

Trump ha promesso che l'anno prossimo "sarà aperta una piccola" ambasciata a Gerusalemme, prima che inizi, nei prossimi anni, il trasferimento di tutto il corpo diplomatico da Tel Aviv a Gerusalemme. La decisione di Trump, annunciata qualche mese fa, ha creato forti tensioni in Medio Oriente, soprattutto tra i palestinesi, che da sempre rivendicano Gerusalemme come capitale del futuro stato di Palestina.

Donald Trump ha anche detto che gli Stati Uniti hanno un'ottima "proposta di pace" per risolvere il conflitto israelo-palestinese, "vediamo cosa succede".

"Diamo milioni di dollari a Paesi che non hanno mai sostenuto gli Stati Uniti, mentre Israele ha sempre sostenuto gli Stati Uniti", ha detto Trump, lanciando poi un appello ai palestinesi: "Dobbiamo discutere dei milioni di dollari che diamo alla Palestina" in aiuti attraverso le Nazioni Unite. "Quei soldi - ha continuato Trump - rimarranno sul tavolo. Li avranno solo se si siederanno a un tavolo per iniziare a negoziare".

Trump infine ha detto che gli Usa non vogliono più dare denaro alle autorità palestinesi a causa "del non rispetto" nei confronti degli Stati Uniti. Washington ha infatti bloccato 65 milioni di dollari in finanziamenti alla United Nations Relief and Works Agency for Palestine Refugees in the Near East (UNRWA), agenzia dell'Onu che si occupa di aiutare i rifugiati palestinesi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news