Cerca

Cile, rappresentanti del popolo Mapuche suonano per Bergoglio

Vittime di espropri e persecuzioni, oggi rivendicano loro diritti

17 Gennaio 2018

0

Temuco (Cile), (askanews) - All'aeroporto Temuco, nel sud del Cile, il Papa ha ricevuto un gruppo di indigeni Mapuche che si è brevemente esibito per lui. Bergoglio ha celebrato una messa all'aerodromo, al termine della quale ha pranzato con la piccola rappresentanza di questo popolo originario cileno che sin dall'epoca Inca ha subito nel corso dei secoli oppressioni, espropri, persecuzioni e ancora oggi rivendicano maggiori diritti.

Da quando la celebrazione eucaristica a Temuco è stata inserita nel programma della visita, cinque comunità mapuche locali hanno espresso la loro opposizione a che il Papa celebri la messa nel sito dell'aeroporto. Il motivo della protesta è nella rivendicazione mapuche dei terreni, più di mille ettari, dove sorge l'aeroporto, che secondo la comunità indigena sarebbero di pertinenza della loro nazione autoctona.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news