Cerca

Musumeci: la Sicilia ha un disavanzo da 6 miliardi

Assessore bilancio: essenziale negoziato con lo Stato

5 Gennaio 2018

0

Palermo, 5 gen. (askanews) - "Con sei miliardi di disavanzo e con un indebitamento di 8 miliardi credo che non possiamo farci troppe illusioni, almeno per i prossimi due-tre anni". E' la fotografia dei conti della regione Sicilia illustrata dal presidente Nello Musumeci, da novembre a palazzo d'Orleans, eletto per la coalizione di centrodestra.

Per il presidente della Regione è mancata nel precedente governo di centrosinistra di Rosario Crocetta una strategia di media e lunga prospettiva: "Dobbiamo procedere alla riduzione della spesa pubblica e quindi degli sprechi, dobbiamo preocedere nel risanamento economico e finanziario dell'isola e dobbiamo al tempo stesso incoraggiare gli investimenti" ha aggiunto Musumeci.

Accanto a Musumeci l'assessore al Bilancio Gaetano Armao, per il quale è essenziale riaprire un negoziato con lo Stato per dare dignità all'autonomia finanziaria della Regione: "Con la corte dei Conti c'è la massima intesa e collaborazione nell'iter di revisione della spesa ma soprattutto sull'indicazione di un gettito che garantisca ai siciliani il diritto all'innovazione, e alla Sicilia di poter offrire ai cittadini i servizi che meritano per non essere cittadini di serie B".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news