Cerca

Vicente Todolì presenta il 2018 di Pirelli HangarBicocca

Incontro con il direttore artistico per fare il punto sul futuro

5 Gennaio 2018

0

Milano (askanews) - Pirelli HangarBicocca è, ormai da tempo, una realtà museale consolidata sulla scena europea. Per fare il punto su quanto accadrà il prossimo anno abbiamo incontrato il direttore artistico Vicente Todolì.

"Avremo quattro mostre - ha spiegato ad askanews - due più grandi nello spazio delle Navate di 5mila metri quadri dedicate ad artisti storici, tra cui Mario Merz, il più conosciuto in Italia, uno degli artisti internazionali che ha dato l'Italia. In questo caso ci concentreremo sugli Igloo, che sono il suo corpo di opere più particolari, più intense, ed è sicuramente quello che ha avuto più influenza a tutti i livelli. Per lui è stato quella forma simbolica che gli ha permesso di uscire dalla pittura per andare oltre".

La mostra di Merz aprirà al pubblico a fine ottobre, ma dal 12 aprile le Navate saranno teatro di un'altra importante esposizione personale. "Prima avremo Matt Mullican - ha aggiunto Todolì - che è un artista che presenta la sua cosmogonia, i mondi che inventa, utilizzando tutte le discipline, dalla performance al video, ai dipinti. Sarà una mostra con migliaia di oggetti e di disegni".

In questo caso, ci ha anticipato Todolì, i lavori invaderanno tutti gli spazi del museo milanese, come mai era accaduto prima. Un ulteriore passo verso quell'idea che unisce un'arte totale a una dialogo sempre più stretto con il pubblico e gli spazi. "Per quanto riguarda gli artisti più giovani, nello Shed, che è lo spazio di 1400 mq - ha poi concluso Todolì - cominceremo con una artista ceca molto giovane, Eva Kot'atkova, nata nel 1982, il cui lavoro è anche in relazione, nell'aspetto onirico della performance, con Mullican. Poi avremo l'artista portoghese Leonor Antunes, che lavora molto con l'architettura e in questo caso si sta ispirando all'architettura italiana storica degli Anni Cinquanta e Sessanta".

Le mostre di Antunes e Merz termineranno nei primi mesi del 2019, proiettando ancora più avanti un progetto culturale che ci appare sempre vivo e interessante, capace anche di cambiare pelle pur rimanendo in fondo se stesso, come è successo con la grande mostra sugli Ambienti di Lucio Fontana, apice di un percorso che ora si annuncia pronto a rinnovarsi. In dialogo costante con la città e con il principio della gratuità per tutte le esposizioni in Pirelli Hangar Bicocca.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news