Cerca

Catalogna, Arrimadas: separatisti non hanno maggioranza sociale

Legge elettorale dà loro più seggi che voti in strada

22 Dicembre 2017

0

Barcellona, (askanews) - Nonostante la vittoria dei separatisti catalani alle elezioni anticipate del 21 dicembre in Catalogna, Ines Arrimadas, 36enne leader regionale di Ciudadanos, partito centrista fortemente contrario alla secessione, ribadisce che gli indipendentisti "non hanno la maggioranza sociale".

"Vediamo se questi tre partiti (indipendentisti) che non sono riusciti a fare niente di positivo per la Catalogna in tutti questi anni, possono continuare con la loro avventura. La verità è che escono con meno sostegno, escono con più divisioni e vedremo ciò che farà il signor Puigdemont, il signor Junqueras e i signori della Cup nelle prossime settimane, pertanto non darei niente per scontato", ha affermato.

"E' evidente che la Catalogna, purtroppo, è ancora instabile per via di una legge elettorale che dà a tutti questi signori meno voti in strada e più seggi in Parlamento. Credo che anche questo vada detto, perché se avessimo una legge elettorale giusta, oggi ci sarebbe più stabilità in Catalogna, oggi ci sarebbe una opzione realistica di fare un governo non indipendentista, oggi questi signori non avrebbero una maggioranza di seggi perché non hanno una maggioranza sociale", ha attaccato.

Ciudadanos è risultato il partito più votato e ha ottenuto 37 seggi su 135 nell'assemblea regionale catalana. Alle tre formazioni indipendentiste sono andati 70 seggi, ovvero la maggioranza assoluta.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news