Cerca

Per la prima volta insieme tre chef stellati a Mosca

Ribaldone, Boer e Nastri; su Cracco senza una stella: no comment

13 Dicembre 2017

0

Mosca, (askanews) - Andrea Ribaldone, Eugenio Boer e Luigi Nastri. Ben tre degli chef più amati della Michelin sono stati per la prima volta riuniti in ambasciata d Italia a Mosca, Villa Berg, per una cena legata alla settimana della Cucina Italiana nel Mondo e al bazar di beneficenza organizzato dalla nostra diplomazia.

Cosa hanno combinato tutti insieme? Ce lo raccontano loro:

"Ci siamo chiesti ma perché invece che alle Maldive, siamo finiti a Mosca a fare la cucina italiana nel mondo. Perché è bello essere tutti e tre insieme. Abbiamo dato una sbirciata alla sala ed è veramente molto bella".

Che cosa cucinerete?

"Io parto con un antipasto di pesce, carpione alla piemontese con le cipolle, dovrebbe piacere", ha esordito Ribaldone.

"Poi una pasta di Gragnano fatta con patate allo zafferano. Una parte fatta con patate al nero di seppia. Un ragù di pesce. Ricci di mare", ha aggiunto Boer.

"Inizio io con un risotto alla genovese con un agnello cacio e pepe. Questo agnello è stato cotto nelle cipolle per circa cinque ore. Quindi ho unito le mie tradizioni che sono del Sud Italia, perché è un piatto Napoletano, e il cacio e pepe che è un piatto romano", ha proseguito Nastri.

Avreste mai pensato di lavorare tutti insieme?

"Noooo. Tra l'altro io ed Eugenio siamo freschi di stella il 16 novembre, ci siamo incontrati da poco per questo bel premio", ha detto Ribaldone.

E su Cracco privato della stella?

"No comment. Michelin è così, criptica", hanno concluso.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news