Cerca

Poste, accordo con la Gdf per puntare a legalità e trasparenza

Online il portale con i dati di tutti i contratti

0

Roma, (askanews) - Poste Italiane punta sulla trasparenza diventando la prima azienda italiana a pubblicare online i dati di tutti i suoi contratti.

E punta alla legalità, attraverso un accordo con la Guardia di Finanza con il quale mette a diposizione il suo patrimonio informatico per la lotta agli illeciti economico finanziari.

Con il portale 'Contratti aperti e trasparenti' vengono rese pubbliche tutte le informazioni su appalti e subappalti affidati da Poste. Sono online tutti i contratti siglati con i fornitori con i dati su costi, durata procedure e molto altro.

L'amministratore delegato Matteo Del Fante spiega per chi è stato pensato: "Per tutti i cittadini per tutte le imprese che vogliono interagire e lavorare con Poste. Il risultato naturale di mettere tutte le informazioni online è che a quel punto è il mercato stesso che controlla come ti stai comportando quindi è estremamente efficace".

Ma Poste ha anche un patrimonio di dati prezioso per la lotta alla criminalità, al riciclaggio e alle frodi che si basa principalmente sui suoi sistemi di pagamento e di identità digitale.

Un patrimonio che da oggi mette a disposizione della Guardia di Finanza, come spiega il comandante generale Giorgio Toschi: "E un accordo importantissimo direi perché questo accordo contribuirà sicuramente a rafforzare ancor di più la cornice di sicurezza economico finanziaria a cui la Guardia di finanza si dedica da 240 anni. E un accordo con questa azienda, direi la più grande la più importante del nostro Paese, che è sempre più esposta proprio per l ampliamento della sua clientela a possibili rischi di truffa a rischi di frode, soprattutto per il sistema dei pagamenti e per il sistema della circolazione della moneta".

Del Fante sintetizza così gli obiettivi delle due iniziative: "La disponibilità dell azienda a farci controllare direttamente ogni giorno online dal mercato e la volontà di far lavorare tutte le imprese italiane che sono disponibili a dare tutte quelle informazioni che chiediamo e che quindi sono disponibili a giocare pulito. Secondo obiettivo un contrasto nell ambito dei pagamenti alla criminalità vista la nostra posizione molto importante nel settore, un contrasto alla criminalità cibernetica che per noi è sempre stato un obiettivo e oggi lo confermiamo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news