Cerca

La videocamera di sorveglianza riconosce le cattive intenzioni

Oltre all'età e il sesso di chi viene ripreso

4 Dicembre 2017

0

Roma, (askanews) - Pochi fotogrammi, un software adeguato e la videocamera di sorveglianza ha già capito le intenzioni di chi si trova di fronte (oltre a sesso ed età). E può trasmettere l'informazione a chi di dovere. Tutto questo è già realtà, come spiega Gabriele Braga, direttore dell'engineering della Arrow.

"Questa è una piattaforma digitale che ti osserva ed è in grado di stabilire se hai una espressione di ripresa, di tristezza, di odio, se sei maschio o se sei femmina. I segreti per le macchine già non ci sono più da un pezzo, il problema è cosa ne fai delle informazioni. Vanno utilizzate bene, con algoritmi giusti e idee interessanti per sfruttarle in favore dell'umano e non contro l'umano".

Arrow è una multinazionale specializzata nei servizi per l'elettronica ed è venuta a presentare le sue proposte al grande pubblico in occasione del Maker Faire di Roma. L'ampio stand è stato visitato anche dal ministro per lo sviluppo economico, Carlo Calenda.

"Siamo una multinazionale presente in tutto il mondo e il nostro principale settore è quello di fornire dei servizi al mondo dell'elettronica". Per i maker "abbiamo un piattaforma digitale, arrow.com, che fornisce chiunque voglia progettare un prodotto elettronico tutti gli strumenti per farlo". Alla fiera "cerchiamo di attrarre i nuovi talenti per fare in modo che possano avvicinarsi ai servizi che possiamo dargli".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news