Cerca

Honduras, proteste post-elettorali: dichiarato stato di emergenza

Non si conosce ancora vincitore delle presidenziali di domenica

2 Dicembre 2017

0

Tegucigalpa (askanews) - In Honduras è stato decretato lo stato d'emergenza per cercare di porre fine alle proteste che si moltiplicano sulla scia dell'incerto esito delle elezioni presidenziali di domenica scorsa. La commissione elettorale ha annunciato il ricomputo di parte delle schede, e ancora non è stato dichiarato il vincitore tra il presidente uscente Juan Orlando Hernandez e lo sfidante di sinistra, alvador Nasralla, che ora invita a manifestare.

Il decreto che instaura lo stato d'emergenza è stato approvato dal presidente uscente Hernandez e prevede di "limitare la libera circolazione delle persone" tra le 18 e le 6 del mattino, per 10 giorni.

Quasi una settima dopo il voto per l'elezione del nuovo presidente, lo scrutinio ufficiale, effettuato sul 94,31% dei suffragi, vede il Capo di Stato uscente, in testa con il 42,92% dei voti contro il 41,42% del rivale della sinistra, Salvador Nasralla. Il ricomputo di parte delle schede dovrebbe risolvere la disputa. Ma Nasralla, che è una star televisiva all'esordio in politica, ha chiamato i suosi sostenitori a scendere in strada per bloccare quella che a suo avviso è una manovra per imporre una frode elettorale, ovvero assegnare la vittoria a Hernandez.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news