Cerca

A Roma DC Super Heroes, i nuovi capolavori Lego di Nathan Sawaya

La nuova mostra dell'artista newyorkese di The Art of the Brick

1 Dicembre 2017

0

Roma, (askanews) - Dopo The Art of The Brick, l'artista newyorkese Nathan Sawaya torna a Roma con un'altra straordinaria mostra di mattoncini Lego: The Art of the Brick DC Super Heroes, con oltre 120 sculture ispirate ai grandi super eroi della DC Comics come Superman, Batman e Wonder Woman, ma anche i cattivi, come il Joker e Harley Quinn.

L'esposizione sarà fino al 28 gennaio 2018 a Trastevere al Palazzo degli Esami, trasformato per l'occasione in una Gotham City di 2000 mq nel cuore di Roma. Nathan Sawaya ci ha spiegato come è nata in lui l'idea di questa vera e propria Pop Art all'ennesima potenza, realizzata con quasi due milioni di mattoncini Lego.

"Questa mostra è davvero una combinazione della mia infanzia, perché mentre crescevo avevo i mattoncini di Lego e facevo le costruzioni ma ero anche un grande amante dei super eroi alla TV, guardavo Batman e Superman e Wonder Woman combattere contro Lex Luthor e Joker e ho avuto l'opportunità di mettere insieme questi due mondi e il risultato è questa mostra: The Art of the Brick DC Super Heroes".

Dopo aver lavorato come avvocato aziendale a New York per molti anni, nel 2007 Nathan Sawaya ha deciso di seguire il suo sogno artistico e dedicarvisi completamente, elevando a opera d'arte uno dei giochi più popolari e creativi del mondo.

"Ho scelto i mattoncini Lego come mezzo, i mattoncini Lego sono qualcosa di davvero molto accessibile, e questo rende l'arte molto accessibile, perché tutti in un momento o l'altro hanno giocato con un giocattolo di Lego, hanno messo insieme qualche pezzo, quindi la gente può avere un rapporto con quest'arte quasi a un livello diverso. Ha un po' a che fare con la democratizzazione dell'arte in sé, e questo può portare, spero, a ispirare i giovani a esplorare la loro propria creatività e forse diventare i super eroi di sé stessi più in là...".

I visitatori di tutte le età vengono così trasportati in un universo misterioso e pieno di energia, colori e un'incredibile vitalità. Per i più piccoli, sono disponibili delle vasche piene di mattoncini per cominciare a costruire da sé la loro prima opera d'arte in Lego.

E alla fine della mostra si può ammirare un pezzo davvero unico:

"La Batmobile è una delle sculture più grandi che abbia mai realizzato, ho usato circa mezzo milione di mattoncini Lego e ci ho messo due mesi a farla. E ho lavorato assieme al leggendario fumettista Jim Lee per sviluppare all'inizio del lavoro un design per la Batmobile a cui ispirarmi, che fosse simile alle batmobile che abbiamo visto nel passato, ma diversa da tutte le altre".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news