Cerca

Il Papa chiede scusa ai Rohingya: "Vi chiedo perdono"

A nome di chi vi perseguita e vi fa del male

1 Dicembre 2017

0

Roma, (askanews) - È l'abbraccio alla minoranza dei Rohingya il momento centrale della seconda giornata della visita di Papa Francesco in Bangladesh. Bergoglio ha incontrato 16 rifugiati della minoranza musulmana perseguitata nel paese. Da fine agosto oltre 620mila Rohingya hanno trovato rifugio in Bangladesh.

"Oggi la presenza di Dio è anche chiamata Rohingya", ha detto il Papa. "Continuiamo a lavorare per garantire che i loro diritti siano riconosciuti", ha proseguito Francesco: "Non chiudiamo i nostri cuori, non guardiamo dall'altra parte".

Infine, il mea culpa: "A nome di quelli che vi perseguitano e vi hanno fatto male e per l'indifferenza del mondo chiedo perdono, perdono".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news