Cerca

Ostia, Zingaretti: era importante essere qui ma bisogna tornare

"Lotta alla mafia significa anche investimenti sulla cultura"

16 Novembre 2017

0

Ostia (askanews) - "Oggi era importante essere qui. Era una giornata dovuta per far sentire la vicinanza di tutti a chi è stato offeso e perchè la libertà di stampa è fondamentale. Ora però è importante tornare a Ostia anche nei prossimi giorni, nei prossimi mesi e nei prossimi anni affinché questo territorio non si senta abbandonato". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, in piazza Anco Marzo a Ostia per la manifestazione di Fnsi e a Libera contro le mafie.

"Noi abbiamo provato a farlo con tante iniziative e se ora sarà necessario rilanciare lo faremo perché qua la lotta alla mafia significa repressione ma anche investimenti sulla cultura - ha continuato Zingaretti- sul commercio, sullo sviluppo e sul turismo per fare in modo che l'illegalità e l'economia illegale sia sempre più marginalizzata si affermi il Lavoro nell'economia dello sviluppo. Un'idea sana e alternativa all'offerta criminale".

"Questo è un impegno etico che noi abbiamo preso e che dobbiamo continuare a mantenere molto vivo. - ha aggiunto- quindi benissimo la giornata di oggi ma va molto meglio se fra qualche giorno ci ritroviamo per dire che non ci siamo dimenticati di

Ostia".

"Faremo una proposta alle università romane - ha poi aggiunto Zingaretti - siamo disponibili ad aiutarle ad aprire a Ostia alcuni corsi universitari e fare un investimento insieme per portare funzioni di qualità anche in questo territorio. È un progetto ambizioso ma occorre accettare la sfida e innalzare il livello della qualità dell'investimento. Non lasciare questi territori abbandonati e portare funzioni pregiati. L'idea dell'università potrebbe essere una di queste e scriverò ai rettori per studiare insieme un progetto che ci sentiamo di fare nostro".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news