Cerca

A Genova i lavoratori Ilva pronti a continuare lo sciopero

La Fiom: se il ministro ci convoca a un tavolo, finisce subito

7 Novembre 2017

0

Genova, (askanews) - Continua la protesta dei lavoratori dell'Ilva di Genova che hanno occupato lo stabilimento per protestare contro i 600 esuberi annunciati da Am Investco e chiedere il rispetto dell'accordo di programma del 2005, che prevedeva la chiusura degli impianti a caldo ma in cambio del mantenimento dei livelli occupazionali e salariali.

Per sospendere l'occupazione - ha dichiarato Bruno Manganaro, segretario della Fiom Cgil locale - chiediamo la convocazione di un tavolo specifico su Genova con tutti i firmatari dell'accordo di programma.

"Appena arriva la convocazione del tavolo Genova con tutti i firmatari, fermiamo le nostre iniziative: non abbiamo intenzione di scioperare a prescindere. E' chiaro che se la convocazione non arriva, lo sciopero rimane e rimane l'occupazione".

Dopo la manifestazione di lunedì, che ha causato gravi disagi al traffico in tutto il ponente cittadino, i lavoratori intendono tornare in piazza mercoledì 8 in concomitanza con l'incontro a Roma sul futuro dello stabilimento di Cornigliano tra il governatore della Liguria, Giovanni Toti, il sindaco di Genova, Marco Bucci ed il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

"Domani le istituzioni genovesi vanno a Roma ma senza di noi, perché il ministro non ci ha convocati", ha aggiunto Manganaro.

L'Ilva intanto ha presentato un esposto ai carabinieri contro l'occupazione. Mentre Manganaro replica agli altri sindacati secondo cui l'occupazione dello stabilimento è una forma di protesta inutile e dannosa e al ministero secondo cui rischia di mettere a repentaglio la trattativa a livello nazionale.

"Finché ci sono i lavoratori con me sono tranquillo, perché quelli sono i miei azionisti e gli unici a cui devo rispondere. Probabilmente pensano che noi facciamo solo chiacchiere ma facciamo anche fatti. E' colpa del ministro se c'è questa iniziativa di lotta. E al ministro diciamo, puoi risolverla in pochi minuti convocando il tavolo su Genova; a lui la responsabilità di scegliere", ha concluso il leader sindacalista.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news