Cerca

Trump: "Non ricordo l'incontro con Papadopoulos, poco importante"

E su Clinton dice: Fbi indaghi su di lei, ha rubato le primarie

3 Novembre 2017

0

Roma, (askanews) - Donald Trump, in partenza per il suo primo viaggio in Asia, prende nuovamente le distanze da George Papadopoulos, uno dei primi consiglieri di politica estera durante la campagna presidenziale, che si è dichiarato colpevole di aver mentito all'Fbi a proposito di un contatto con un professore russo con legami con il Cremlino. E afferma di non ricordare l'incontro avvenuto il 31 marzo, quando Papadopoulos prese parte a un meeting immortalato su Twitter e che secondo fonti dell'Fbi avrebbe portato a organizzare un incontro tra Trump e Putin.

"Non mi ricordo molto di quell'incontro, è stato un incontro poco importante, è avvenuto molto tempo fa, non mi ricordo molto", afferma Trump prima di salire sull'aereo che lo porta in Asia.

Il presidente americano invita poi l'Fbi ad indagare su Hillary Clinton piuttosto che su di lui.

"Non c'è collusione, non c'è niente. Francamente è una vergogna continuare così. Guardate il nuovo libro di Donna Brazile (ex capo ad interim del Comitato nazionale democratico, ndr) che dice che Hillary Clinton ha pagato e ha rubato le primarie democratiche a Bernie Sanders. Guardate quello".

Donald Trump sarà in Asia per 13 giorni e toccherà Giappone, Corea del Sud, Cina, Vietnam e Filippine. E in quest'ultimo Paese il presidente Usa si fermerà un giorno in più, per partecipare all'East Asia summit nelle Filippine dove potrebbe incontrare Vladimir Putin.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news