Cerca

"A cena con le stelle", per Pink is Good Fondazione Veronesi

Serata di beneficenza di QVC Italia/Shopping4good

30 Ottobre 2017

0

Milano (askanews) - Una cena con le stelle "in rosa", un evento fatto dalle donne, per le donne per chiudere il mese della prevenzione del tumore al seno. A Milano si è concluso con un charity dinner Pink is Good, progetto della Fondazione Umberto Veronesi caldamente sostenuto da QVC Italia per aiutare la ricerca scientifica nella lotta contro i tumori femminili, come racconta Paolo Penati, ceo di QVC: "Il sostegno che diamo alla Fondazione Veronesi viene finanziato attraverso degli show che abbiamo proposto nel mesi di ottobre il cui ricavato delle vendite va interamente a sostenere la Fondazione, o meglio, va al finanziamento di borse di studio. Quest'anno siamo riusciti a raggiungere una cifra che consente di finanziare tre ricercatori per un anno intero, in modo che continuino il loro lavoro contro i tumori".

Tra gusto, intrattenimento e musica sì è parlato dei pilastri portati avanti dalla Fondazione Veronesi come spiega il Direttore generale Monica Ramaioli: "Per la Fondazione sono importanti tre parole, ossia prevenzione, diagnosi precoce e nuove terapie".

Oggi il 90% delle donne che si ammala di tumore al seno riesce a guarire, trent'anni fa guariva solo il 50%. "In trent'anni abbiamo fatto da gigante che sono riconducibili solo alla ricerca scientifica grazie alla quale è possibile arrivare a dei traguardi che erano insperati".

Fondamentale anche la prevenzione primaria che significa stili di vita corretti: alimentazione, attività fisica e niente fumo. Un messaggio che le tre chef stellate Viviana Varese, Aurora Mazzucchelli, Maria Cicorella che hanno deliziato i partecipanti alla cena con la loro gustosa creatività hanno voluto fare loro: "Mangiate sano, mangiate bene e comprate bene che è un grandissimo modo per prevenire ogni forma di malattia".

A concludere la serata la splendida voce di Dolcenera che ha eseguito alcuni dei suoi brani tra cui "Niente al Mondo" che la cantante racconta così. "Il valore del sogno che può essere e che diventa sogno collettivo, che ben si adatta a questa serata dove tante persone, su stimolo di alcune si uniscono per un desiderio e per realizzare un sogno collettivo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news