Cerca

Jim Carrey: volevo distruggere Hollywood, sono un sovversivo

A Venezia parla dei suoi personaggi e del suo approccio al cinema

5 Settembre 2017

0

Venezia, (askanews) - "Avevo fatto Ace Ventura perché volevo distruggere Hollywood, non farne parte. L'ho fatto per prendere in giro l'ego degli attori protagonisti, i tipi che hanno una risposta a tutto, quegli atteggiamenti tra Sherlock Holmes e Clint Eastwood. Mi prendevo gioco dei film, l'ho sempre fatto. Per me deve sempre esserci un aspetto sovversivo in quello che fai. Non devi andare troppo lontano, devi andare verso un luogo onesto. L'onestà è sovversiva. Nella città delle maschere, lo devo dire, molti di noi stanno indossando una maschera. E quando qualcuno è autentico diventa difficilissimo per gli altri indossare una maschera. Si vede subito che hanno delle maschere".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news