Cerca

Borodino: oggi si combatte solo su una gigantesca scacchiera

La battaglia del 1812 segnò l'inizio della fine di Napoleone

0

Borodino, Russia (askanews) - La battaglia di Borodino, snodo chiave delle guerre napoleoniche, viene riproposta in costume su una gigantesca scacchiera nei pressi di Mosca.

La battaglia, che i francesi conoscono come quella della Moscova, fu combattuta il 7 settembre 1812 nel corso della disastrosa campagna di Russia di Napoleone. Fu una delle più grandi e sanguinose battaglie di quel periodo e vide coinvolti 250mila soldati delle due parti, provocando 80mila tra morti e feriti. Lo stesso Napoleone la definì la più devastante delle sue vittorie.

Il maresciallo Michail Kutuzov, comandante delle forze imperiali russe, a causa del fuoco concentrato dell'artiglieria francese decise di abbandonare il campo di battaglia nei pressi del villaggio di Borodino permettendo a Napoleone di entrare con il suo esercito nella antica capitale russa. Ma senza essere riuscito a distruggere l'armata nemica e la sua volontà di resistenza. Inghiottita dall'inverno e dalle steppe russe, l'armata napoleonica dovette poi cominciare una drammatica ritirata che si sarebbe conclusa, dopo altre drammatiche e alterne vicende, il 18 giugno 1815 a Waterloo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news