Cerca

Rapisce modella a Milano e minaccia di venderla sul deep web

Persona pericolosa, si spacciava per un killer a pagamento

0

Milano, (askanews) - Persona pericolosa disposta a effettuare "soluzioni finali" come killer a pagamento e come operatore di una organizzazione che agisce sul deep web, che offre servizi di mercenariato, attentati con le bombe, sequestri di persona, vendita di ragazze. Così gli inquirenti hanno definito Herba Lukasz Pawel, il cittadino polacco di 30 anni, arrestato a Milano per sequestro di persona finalizzata all'estorsione ai danni di una modella inglese di vent'anni. La donna era stata attratta a Milano con la scusa di un servizio fotografico la mattina dell'11 luglio. Drogata e ammanettata, è stata poi trasferita in un casolare nel Torinese dove è stata detenuta per una settimana fino al rilascio improvviso al Consolato inglese a Milano. L'uomo durante il sequestro con account criptati mandava mail dal deep web all'agente della modella chiedendo un riscatto iniziale di 300mila sterline per evitare di mettere all'asta on line la ragazza. Le mail, che rivendicavano l'appartenenza dell'uomo al gruppo "black death", riportavano la data entro cui pagare il riscatto, data a partire dalla quale, se non fossero arrivati i soldi, sarebbe partita l'asta sul web.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news