Cerca

Lucifero scatenato: arriva il picco del caldo sahariano

Domenica previsti forti temporali nelle regioni settentrionali

0

Milano (askanews) - Siamo nel cuore del regno di Lucifero. Prima di essere una profezia apocalittica è una realtà meteorologica. La fase più critica scatenata dal rovente anticiclone africano toccherà infatti il suo picco venerdì 4 e sabato 5 agosto. La torrida bolla di calore che raccoglie la sua energia sulle sabbie sahariane farà registrare temperature massime tra i 37 e 40° sulle aree pianeggianti dal Nord al Sud Italia ma con punte frequenti di 42/43°, specie in Lazio, Puglia e Sicilia.

Sporadici temporali sono attesi, tra oggi e domani, sulle Alpi nord-orientali, soprattutto in Alto Adige. Una fase temporalesca più intensa e diffusa è attesa nella parte settentrionale della penisola per domenica 6 agosto quando Lucifero abbasserà la cresta su Alpi, Prealpi e localmente su pianure centro-orientali del Nord, grazie al passaggio di un nucleo di aria instabile in arrivo dalla Francia.

Su questi settori la calura calerà notevolmente e i temporali localmente anche forti potranno trasformarsi in violente grandinate, in particolare su Alpi e Prealpi tra Lombardia, Veneto e Friuli, ma localmente anche sulle pianure.

Altrove sole, caldo intenso e siccità estrema. Alta pressione e tanto caldo, fino a mercoledì 9 agosto, soprattutto al Centro-sud, anche se con qualche grado in meno rispetto alla fase ardente di questi giorni. L'esorcismo definitivo di Lucifero, quello meteorologico almeno, con la fine del caldo torrido dovrebbe avvenire tra il 10 e 11 agosto, con un crollo termico di 10° gradi ovunque, rispetto ai dati attuali, e clima più mite e respirabile per tutti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news