Cerca

Cina e Pakistan: un'autostrada dell'amicizia a senso unico

Un abbraccio con Pechino dettato dalle tensioni con l'India

0

Tashkurgan (Cina), (askanews) - Il Corridoio economico sino-pakistano è un faraonico progetto, disegnato sulle antiche rotte della Via della seta, per mettere in comunicazione Kashgar, nella Cina Nord-occidentale, con il porto sull'Oceano indiano di Gwadar, nella provincia pachistana del Baluchistan.

Un programma, nel quale la Cina ha investito 46 miliardi di dollari, che coinvolgerà i rapporti bilaterali nel campo dell'energia, delle infrastrutture, dei porti e dell'industria. Alla dorsale più importante, un'autostrada di 2.000 chilometri tra Gwadar e Kashgar attraverso il massiccio del Karakorum, si sono aggiunte una serie di ramificazioni per collegare Islamabad a Lahore, nel Punjab pachistano, e quest'ultima a Hyderabad e Karachi nella provincia meridionale del Sindh. Altri 1.000 chilometri di autostrade per modernizzare le rete stradale del Pakistan, consolidando i legami strategici tra Pechino e Islamabad ma innescando, fatalmente, forti tensioni con l'India, storico nemico del Pakistan, un retaggio avvelenato dell'imperialismo britannico.

Ma superare il Khunjerab Pass, passo montano a 4.693m al confine tra Pakistan e Cina, il più alto punto di confine asfaltato al mondo, sarà più facile che vincere le resistenze dei commercianti pachistani insediati in territorio cinese.

"La Cina sostiene che la nostra amicizia è più forte dell'Himalaya, ma sono tutte chiacchiere" sospira Murah Shah, proprietario di una bottega a Tashkurgan, villaggio cinese a 120 km dalla frontiera. Non sono parole in libertà. L'export pachistano verso la Cina e crollato di quasi l'8% nel secondo semestre 2016 mentre le importazioni hanno fatto registrare un'impennata del 30%.

A maggio, Islamabad ha accusato l'ingombrante vicino di saturare il paese con la sua industria metallurgica, grazie a politiche di dumping a cui il Pakistan può replicare solo minacciando dazi doganali. Minacce forse poco credibili, dato che l'alleanza con la Cina è imposta al Pakistan da sin troppo concrete esigenze geopolitiche, alla luce delle mai sopite tensioni con il colosso indiano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news