Cerca

Fiumicino, 2 dipendenti rubavano tablet e smartphone dai bagagli

Accertamenti della Guardia di finanza

0

Roma (askanews) - Mano lesta in azione a Fiumicino. I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, hanno denunciato due addetti aeroportuali "pizzicati" a trafugare dai bagagli smarriti smartphone, tablet o altri prodotti tecnologici ma anche denaro contante e altri preziosi. Le indagini sono state avviate dopo le denunce di furto presentate da numerosi passeggeri che, al ritiro delle proprie valigie, riscontravano l'assenza degli oggetti di valore.

Grazie alle intercettazioni e alle riprese video in aree interne ed esterne dell'aeroporto 'Leonardo da Vinci', sono stati insividuati due operatori, che, durante le fasi di lavorazione dei bagagli dichiarati smarriti, custoditi temporaneamente in un deposito, sottraevano sistematicamente ogni bene di interesse commerciale che finiva sotto le loro grifie.

Sono state eseguite perquisizioni nelle abitazioni dei responsabili, che hanno consentito di mettere sotto sequestro gli oggetti trafugati. I due indagati, a cui sono stati tolti i tesserini di accesso a Fiumicino, dovranno rispondere, a vario titolo, del reato di furto aggravato ed appropiazione indebita.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news